Category Archives: nutraceutica

Fibre nella dieta

Fibre nella dieta.

La relazione tra cibo che mangiamo e la salute intestinale è diretta. Il sistema digerente è alla base del nostro organismo e del nostro benessere psico-fisico. La nostra sopravvivenza è strettamente legata non solo all’abilità di assorbire le sostanze nutrienti provenienti dal cibo, ma anche alla qualità della nostra vita. Alimenti preferiti per gusto, necessità di tempo e disponibilità ci riempiono la pancia e ci fanno tirare avanti. Ma sapete quanto è dannosa la scelta del fast food ed cibi ricchi di grassi. In queste condizioni la vostra dieta si basa prevalentemente su carni e cereali raffinati, uova e formaggi! Unica soluzione è assumete sufficiente fibra.

Colesterolo

Colesterolo

Il colesterolo è una molecola lipidica, della classe degli steroli che circola nelle arterie, insieme al sangue e che riveste un ruolo particolarmente importante nella fisiologia degli animali, uomo compreso.

Colesterolo, buono, cattivo, cattivissimo

HDL, LDLIl colesterolo o lipoproteine si divide in due tipi, colesterolo LDL e colesterolo HDL.
Le lipoproteine a bassa densità (LDL) sono chiamate colesterolo cattivo. Le lipoproteine ad alta densità (HDL) sono chiamate colesterolo buono.
Il colesterolo che la comunità scientifica condanna è il colesterolo LDL. L’eccesso di colesterolo nel sangue viene chiamato ipercolesterolemia. L’LDL forma una specie di diga nelle arterie, l’HDL ha la funzione di “spazzino” ripulitore nelle arterie.

Quindi il colesterolo del quale attraverso le analisi del sangue dobbiamo controllare è l’ LDL.

via le tossine

dieta depurativa e disintossicante

Dieta depurativa e disintossicante. Via le tossine!

Come procedere, le scelte naturali ad azione depurativa e disintossicante per sentirsi più leggeri perdendo qualche chilo.

Esagerare a tavola non è sempre un aspetto legato al periodo come Natale, Pasqua… può succedere tutto l’anno, come anche può succedere di aver integrato più alimenti a compensare una assunzione di farmaci. Le tossine sono sempre in agguato!

Nopaline

Nopaline.

Succo di pala di ficodindia, Nopaline, gli aspetti nutraceutici.

Controlla l’indice glicemico

Una ricerca condotta appunto in Messico, da un gruppo di studiosi dell’Università della Bassa California a Tijuana, ha dimostrato le proprietà ipoglicemizzanti del succo di pala di ficodindia, utili in caso di diabete mellito. Ma anche chi non è diabetico può giovarsi con profitto di questo moderatore della glicemia che riduce l’assorbimento di zuccheri e grassi favorendo il dimagrimento.

Fibre di pala di ficodindia

Cladodine fibre di pala di ficodindia

Cladodine fibre di pala di ficodindia

Nopal, CLADODINE, per dimagrire.

Perché Cladodine, fibre di pala di ficodindia ti fa dimagrire

 

  • Modera l’appetito grazie alla presenza di mucillagini (fibre solubili).
  • Regolarizza l’indice glicemico, e quindi permette un minor accumulo di adipe.
  • Facilita il transito intestinale, combattendo stipsi e gonfiori.
polline di api

polline di api

Polline di api

Dieta ed alimenti, aspetti funzionali del polline di api.

Del polline di api se ne parla tantissimo, noi siamo al secondo articolo, insistiamo perché crediamo sia una buona abitudine quotidiana ed una ottima integrazione alla dieta. Dovrebbe esserci, fare parte di ogni dieta, poiché il polline di api è riconosciuto anche come regolatore del peso oltre ad essere un nutriente eccezionale. Probabilmente spaventa l’essere “nutriente eccezionale” e siamo abituati a diete povere che creano squilibri e carenze significative.

Per la sua composizione naturale che poco si presta ad alterazioni chimiche è spesso non indicato in alcuna dieta, anche tra le più famose e diffuse, che automaticamente ti invitano all’acquisto di prodotti confezionati allo scopo.
Eppure il polline di api è un aiuto naturale per la perdita del peso, un antibiotico, possiede tutti i componenti nutritivi presenti in natura, forse unica pecca è che è estremamente energizzante?

E’ facile in questo mondo moderno pieno di indicazioni su ogni cosa trovare dei suggerimenti che non siano le nostre, con l’invito ad assumere il polline di api, tuttavia di solito ci facciamo suggestionare da esperienze altrui che sensazionalmente gridano al miracolo di quella o quell’altra dieta dimagrante. Difficile capire anche il ruolo dei nutrizionisti, anche se non è possibile entrare nelle diete prescritte, da quanto pubblicato in internet il polline di api non è quasi mai presente.

Tuttavia, sempre in base alle ricerche in internet è facile trovare il polline di api nei siti con tematiche specifiche tendenti alla nutrizione naturale e in siti con specifiche spirituali e di crescita personale. Sembrerebbe uscire fuori tema visto la direzione del nostro sito e del diario alimentare. Siamo convinti che una attenzione in più, anche del tipo fai da te, sarebbe auspicabile da ogni utente, e che lo stesso si facesse promotore presso il proprio nutrizionista di ogni alimento naturale, come il polline di api.

Una ulteriore indicazione su dove comprare il polline di api:

http://www.bioverde.it/prodotto/polline-di-api-bioverde/ polline di api

Medicina naturale contro il cancro

Medicina naturale contro il cancro.

Ultime scoperte dal bergamotto, uno studio pubblicato di recente da alcuni ricercatori hanno evidenziato la particolare composizione del succo di bergamotto, fruibile al naturale con valori di incidenza di limonoidi e flavonoidi intorno al 65% del totale. Questa particolare presenza indica la citotossicità del succo di bergamotto con particolare incidenza nel cancro al seno.

Succo di bergamotto

Gli studi con i particolare sono pubblicati sulla rivista Scientdirect – Journal of Functional Foods, da pochi mesi, attualmente è fruibile solo in inglese, ulteriori informazioni sul sito Citrusbergamia.com di cui segnaliamo l’articolo:

Ultime scoperte, medicina naturale contro il cancro

Leggendo l’articolo dei ricercatori si deduce il succo di bergamotto possono rappresentare un modo vantaggioso per rivalutare il bergamotto a scopo nutraceutico.

Cura naturale per il colesterolo

Bergamotto, cura naturale per il colesterolo.
Rimedio nutraceutico al colesterolo, il bergamotto jonico-reggino è un ottimo rimedio per la salute dell’essere umano. Dal frutto raccolto, tra novembre e marzo, dalla pianta Bergamia Risso, che ha il suo habitat più esclusivo in provincia di Reggio Calabria, tra Villa San Giovanni e Monasterace, che si ottiene il succo, un concentrato di antiossidanti, minerali e vitamine che, innanzitutto, abbassa il colesterolo cosiddetto “cattivo” (LDL), trigliceridi e che diminuisce il livello alto di glucosio nel sangue.

Un prodotto nutraceutico, riconosciuto dal 2006 negli studi condotti dai ricercatori e università italiane, che hanno interessato parecchio la scienza medica e gli addetti ai lavori, avvalorando il suo ruolo terapeutico contro il colesterolo alto.

E’ stato in particolare scoperto che il succo di bergamotto contiene due princìpi naturali e attivi che agiscono da statina naturale sui livelli di trigliceridi, glicemia e colesterolo alto, ma senza provocare i gravi effetti collaterali che possono determinarsi con le statine contenute in farmaci convenzionali. Il professor Giovanni Sindona, dell’Università della Calabria, ha identificato nel bergamotto quattro flavonoidi in grado di interferire, nel corpo umano, con la sintesi naturale di colesterolo.

A differenza di altri agrumi il bergamotto reggino ha sia per la composizione sia per l’alta concentrazione di flavonoidi – che comprendono naringina, neoeriocitrin e neoesperidina – la capacità di inibire un enzima chiave nella produzione di colesterolo. A proposito di miniere dell’agrume, uno studio clinico ha coinvolto in passato 238 pazienti con ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia. Il bergamotto ha consentito di ottenere risultati che hanno evidenziato, dopo quattro settimane, un aumento del 40% di HDL (colesterolo “buono”), un calo del 36% in LDL (colesterolo “cattivo”), una diminuzione del 39% dei trigliceridi e una diminuzione del 22% di glucosio nel sangue.

Le indennità generate dall’agrume-bergamotto con fattori di grande benessere per l’essere umano diventano molto incisive e determinano:

– Salute cardiovascolare,

– Riduzione del colesterolo totale,

– Riduzione LDL,

– Riduzione trigliceridi,

– Incremento di HDL,

– Riduzione delle glicemie,

– Perdita di peso sana.

Possono beneficiare delle proprietà che già risiedono nelle vaste profonde miniere del bergamotto, persone a rischio diabete, come coloro con prediabete o sindrome metabolica. Il bergamotto oltre a curare il colesterolo alto ha benefici che si estendono pure alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. In paesi come l’Italia è, infatti, tra le principali cause di morte l’infarto acuto del miocardio.

Se è già stata clinicamente dimostrata l’ascesa terapeutica, in commercio i prodotti curativi grazie all’integrazione del bergamotto sono molteplici. In terapia, però, potrebbero “disturbare” altri farmaci, ecco perché è opportuno sempre consultare un professionista della salute prima di intraprendere una qualunque cura e mai, quindi, agire per conto proprio.

Il succo di bergamotto e l’agrume nella sua interezza sono un concreto aiuto in senso alimentare e nutraceutico nella battaglia contro i danni alla salute provocati dall’incedere di colesterolo alto e trigliceridi. E dalla scienza medica potrebbero giungere prossimamente nuove rivelazioni, giacché i derivati del bergamotto devono essere ancora completamente esplorati.

Ultima nota sul bergamotto: Attenzione all’acquisto, accertatevi che il bergamotto sia di produzione jonico-reggina, i frutti di altre località nel mondo non hanno alcun beneficio per la salute. I particolare microclima dell’area jonica, ha creato un agrume che per caratteristiche chimiche non è riproducibile il altre parti del mondo.

Acquisto sicuro: Bergasterol, cura nutraceutica per il colesterolo.

Nutraceutica, alimenti nutraceutici

Nutraceutica, alimenti nutraceutici.

La nutraceutica è un termine coniato da alcuni decenni dall’unione dei termini nutrizione e farmaceutica, si riferisce allo studio dei cibi che hanno una azione benefica su corpo e mente. Con gli alimenti nutraceutici puoi influire positivamente sull’intero organismo e prevenire e ridurre malattie.

Utilizzare gli alimenti ed usarli per la salute, sono noti gli effetti del cioccolato, della curcuma, del bergamotto, soia, foglie di olivo, nopal, aloe, sale rosa, ecc…

Nei prossimi articoli di Diario Alimentare, tratteremo volta per volta, gli aspetti degli alimenti nutraceutici. Con il cibo si può curare il colesterolo, trigliceridi, pressione arteriosa, diabete, stress ed ansia. Co sono ottimi rimedi nutraceutici per proteggere fegato, cuore, osteoporosi fino riparare danni da chemioterapia e prevenire tumori.

A seguito di assunzione di alimenti nutraceutici, quasi sempre di origine naturale, molto spesso vegetale si è in grado di interagire con una o più funzioni del nostro organismo. Negli ultimi anni cresce la certezza di trovarsi “intossicati”; dall’eccessivo uso di medicine tradizionali, da alimenti troppo spesso poco sopportabili e addirittura dannosi per il nostro organismo. Aumentano le intolleranze a prodotti tecnologici, ogm,.  La nutraceutica non è da considerarsi necessariamente e molto sommariamente “una moda”, come banalmente può essere interpretata la alimentazione vegana, fondamentalmente c’è una coscienza diretta al naturale per la salvaguardia del pianeta. Inoltre affinché un alimento possa essere detto funzionale o nutraceutico deve superare severi test scientifici.

Con gli alimenti nutraceutici, con la nutraceutica si trova e ritrova salute, semplicemente a tavola