gruppo Rete Unica srl - P Iva 02767700806 - ROC 26987

Dieta e frutta oleosa

frutta oloesa, secca

Dieta e frutta oleosa, cosa sapere!

Tra le tante interrogazioni tra chi sta praticando una dieta dimagrante è, se indicato il consumo di frutti oleosi.

Fino a 30 grammi di frutta oleosa al giorno non c’è rischio di ingrassare.

La frutta oleosa nella dieta dimagrante

Il consumo moderato e regolare di mandorle, noci, nocciole arachidi, pistacchi… naturali e non salati non favorisce l’accumulo di grassi, anzi facilita addirittura il dimagrimento.

Nella frutta oleosa sono presenti fibre e proteine sazianti, magnesio, vitamine B e Omega 3, tutte sostanze con caratteristiche antifame.

I picchi glicemici favoriscono il sovrappeso

La frutta oleosa è in grado di tenere sotto controllo gli zuccheri della frutta fresca, rallentandone l’arrivo nel sangue e prevenendo picchi glicemici elevati che favoriscono il sovrappeso.

www.nutrisana.it

Le fibre dimagranti del Nopal

Cladodine succo con fibre dalla foglia di ficodindia

Related Post

Domande e risposte sul diario alimentare

Ritenzione idricaRitenzione idrica

Ritenzione idrica, ovvero accumulo di liquidi nell’0rganismo.

Una buona parte delle donne tra il 30/40% ha eccesso di liquidi nell’organismo.

La medicina identifica con il termine “ritenzione idrica” la tendenza ad accumulare liquidi nell’organismo.

Il risultato dopo aver adottatto un diario alimentareI liquidi ristagnano generalmente nell’addome, nelle cosce, glutei… Insieme ai liquidi e privi di un buon drenaggio nel corpo si accumulano anche tossine che di conseguenza boccano il metabolismo. La ritenzione idrica può essere espressione di una dieta alimentare errata, dovuta ad abuso di farmaci o sussiste una forma di anomalo funzionamento del sistema circolatorio. (altro…)

Prevenzione del sovrappesoPrevenzione del sovrappeso

Raccomandazioni per la prevenzione del sovrappeso e dell’obesità.

Gli stadi di rischio per la salute, il sovrappeso e l’obesità.

Problema globale, tutti i paesi nel mondo stanno affrontando la problematica che si esprime in modo diverso in base al reddito. Nei paesi a basso reddito, l’obesità è più diffusa e con percentuali diverse in base all’età e alle aree urbane o rurali. (altro…)

infuso di foglie di olivo per dimagrire

Infuso di foglie di olivo per abbassare l’ipertensioneInfuso di foglie di olivo per abbassare l’ipertensione

L’infuso di foglie di olivo o estratto per abbassare la pressione sanguigna.

Le foglie di olivo (Olea europaea), si stanno guadagnando il riconoscimento come un potente difensore contro molte malattie e numerosi studi scientifici sono stati condotti per indagare gli estratti e proprietà benefiche. Tra i benefici segnalati dall’infuso di foglie di olivo o estratto, c’è quello di abbassare la pressione sanguigna – ipertensione – sostenere il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario. Le foglie di olivo forniscono composti vegetali altamente essenziali con antiossidanti polifenolici naturali.

Proprietà distintive dell’infuso di foglie di olivo

Secondo i risultati di studi di laboratorio, l’estratto o infuso di foglie di olivo è efficace nella lotta contro i microrganismi come batteri, funghi, virus e protozoi, tra gli altri che causano numerose malattie. L’estratto di foglie di ulivo ha:

• La capacità di ostacolare la produzione di aminoacidi necessari per i virus di prosperare

• La capacità di aiutare nella gestione infettività dovuti a virus di causare questo microrganismo a diventare dormienti o di ostacolare il successo riproduttivo, lasciando la cella senza lisi, o l’assemblaggio del virus all’interno delle cellule ospiti a livello della membrana cellulare

• La capacità di rompere direttamente attraverso cellule infette e sradicare la riproduzione virale

• Prevenire fagocitosi o ingestione di cellule nocive e sostanze estranee nel corpo

In pratica più di 100 benefici naturali per la tua salute!

All’interno dell’infuso di foglie di olivo trovi centinaia di molecole utili all’organismo, infatti è considerato un rimedio naturale, vediamo assieme le cinque più approfondite, studiate e utilizzate nel corso degli anni.

L’elemento più interessante e particolare delle foglie di olivo, trasformato poi in infuso, c’è l’ Oleuropeina. essa apporta molti benefici; è utile contro la produzione di cellule grasse nel midollo osseo quindi lascia spazio alla produzione di calcio prevenendo l’osteoporosi, è considerata una sostanza nutraceutica in quanto è stato evidenziato un effetto positivo contro le cellule tumorali leucemiche. L’infuso di foglie di olivo contiene anche il tirosolo, l’acido elenolico, la rutina, l’acido oleanolico, sostanze che agiscono e apportano benefici a 360° nel nostro organismo.

Ma torniamo all’ipertensione arteriosa.

Sono molti i soggetti che ne soffrono, è una malattia estremamente comune nei paesi industrializzati, la fitta presenza nei paesi più ricchi lascia dedurre che le cause eziopatologiche di maggior impatto siano di natura AMBIENTALE (stile di vita, alimenti, bevande, livello di attività fisica, indice di massa corporea, distribuzione del grasso corporeo, ecc.), eventualmente aggravate da predisposizioni familiari o di natura genetica.

infuso di foglie di olivo della Bioverde

Tra gli integratori alimentari utili più accreditati ad abbassare la pressione arteriosa si impone l’infuso di foglie di olivo. Tra i prodotti presenti sul mercato segnaliamo l’infuso di foglie di olivo della Bioverde di cui il link: http://www.bioverde.it/prodotto/infuso-di-foglie-di-olivo/

Nella sezione di acquisto del sito Bioverde.it oltre all’infuso di foglie di olivo, potrete trovare anche le foglie essiccate per realizzare voi stessi un estratto ad occorrenza.